Outdoor

Ecco perchè il Canyoning Friuli al Rio Frondizzon è la più bella avventura che puoi fare

Il canyoning è un esperienza unica che andrebbe vissuta almeno una volta nella vita. Un’opportunità per acquisire fiducia in noi stessi e scoprire una natura incontaminata e panorami affascinanti. Il posto migliore per vivere l’esperienza del torrentismo è sicuramente il Rio Frondizzon a Tolmezzo.

Sconosciuto ai più il Canyoning Friuli di Illegio è uno dei più belli di tutto il Nord Italia. Un luogo meraviglioso custode di rocce intrinseche di storia e cultura geologica.

Situato in una frazione del comune di Tolmezzo il canyoning friulano del Rio Frondizzon è lungo 4 km ed è altamente interessante per la sua peculiarità unica di avere, in un tratto così breve, una cascata alta e con un notevole flusso, un tratto pianeggiante, un buio meandro strettissimo e alcuni salti e tobga.

I motivi per cui il Canyoning Friuli è un esperienza di libertà assolutamente da vivere.

E’ vero, il canyoning è un esperienza che può spaventare ma è da provare almeno una volta nella vita. Basta scegliere una guida esperta e lanciarsi all’avventura. Ti assicuro che è un esperienza che ti fa assaporare il profumo della libertà e che ti permette di crescere.

Certo calarsi da 35 metri e tuffarsi tra le rocce spaventa ma ti assicuro che quando se li, immerso nell’acqua cristallina, tutte le paure svaniscono.

Era più di un anno che volevo provare il canyoning. Mi rendeva euforica l’idea di discendere a corpo libero per un torrente. Il lasciarmi trasportare dall’acqua, scivolare sulle rocce ed esplorare la montagna da un nuova prospettiva.

Ho scoperto un nuovo mondo fatto d’acqua cristallina, meandri stretti e bui e una natura pura, non contaminata e rovinata dall’uomo.
Il torrentismo è una scoperta con se stessi. Un abbandono delle paure. Un rapporto diretto tra te e il fiume, le rocce, i massi e l’ambiente ed un tornare bambini.

E’ un’avventura che può essere vissuta da tutti, non solo dagli esperti. Si tratta di un’esperienza che fortifica e che aiuta a vincere le proprie paure, prima su tutta quella della poca sicurezza in se stessi.

Quando Alessandro ci ha illustrato cosa fosse il Canyoning al Rio Frondizzon lo ammetto, per un primo momento sono rimasta pietrificata. Sentivo parlare di calate, corde e salti a 35 metri. Per un attimo volevo scappare. Invece poi ho preso fiducia in me e l’esperienza è stata sensazionale. Mentre scendevo dalla prima calata un senso di meraviglia e stupore hanno preso il sopravvento sulla paura.

Rio Frondizzon e Canyoning : cosa sono

Nella pratica il canyoning consiste nella discesa, a corpo libero, di torrenti e corsi d’acqua attraverso gole scavate nella roccia, forre e calate verticali.

Muniti di casco, muta e imbragatura si superano gli ostacoli tuffandosi da altezze variabili, scivolando sulle rocce come i bambini, arrampicandosi in sicurezza sui percorsi attrezzati e facendosi calare con la corda supportati dalle guide..proprio come si vede fare nei documentari e in quei video adrenalinico-sportivi. Il tutto sempre in sicurezza e alla portata, te lo assicuro, di tutti.

Cayoning Friuli : geologia e storia a Illegio

Per arrivare al Rio Frondizzon è necessario salire fino al paesino di Illegio, famoso per la sua mostra pittoresa, fino a raggiungere il cimitero che sarà anche il punto di partenza per questa experience. Raggiungere l’inizio vero e proprio del Canyoning al Rio Frondizzon richiede una breve camminata, di circa un chilometro lungo il greto del fiume, grazie alla quale si ha la possibilità di scorgere pietre e sassi di colori e dimensioni diverse che ci raccontano la storia geologica di questi luoghi.

Rocce calcaree e vulcaniche simbolo di una regione, quella del Friuli Venezia Giulia, dove acqua e sassi fanno da padrone. Un mondo nuovo ai più sconosciuto che ci da idea di quanto la natura sia immensa rispetto a noi. Un modo, il canyoning, per imparare a riconoscere le varie tipologie di rocce e sassi anche grazie alle spiegazioni della guida Geo Spelo, e per conoscere i luoghi dove viviamo.

Salti e Calate, ecco perchè il torrentismo al Rio Frondizzon è una figata

La camminata termina su quello che è il primo salto che si incontra, per altro anche il più spettacolare e impegnativo di tutto questo Canyoning Friuli al Rio Frondizzon di Illegio. Una calata di 33 metri che porta ad una pozza in cui è un piacere tuffarsi sul finire della calata.

In questo primo istante è un mix di emozioni che sovrastano la mente. La paura per il vuoto, l’adrenalina per l’avventura e la gioia di star facendo qualcosa di veramente figo. Non devi trovare un compromesso, non devi misurarti con nessuno. In quei momenti ti lasci andare. Al sapore della libertà, alla bellezza della natura, al tornare bambini.

Tuffarti in nell’acqua pura e cristallina. Lasciarsi scivolare sulle rocce tra scivoli creati dal tempo con l’erosione delle pietre. Perdersi, con la bocca aperta ed il naso all’insù per lo stupore e la meraviglia di cosa la natura è capace di creare.

Pensare al peggio è un meccanismo di difesa del nostro cervello che cerca di limitare i danni ma che, il più delle volte, ci limita e non ci fa vivere esperienze stupende come questa.

Vivere l’esperienza del canyoning è qualcosa di unico. Qualcosa che si avvicina alla libertà e, per dirla con le parole di Tucidide “Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *