Idee Trekking FVG

Condizioni cascate di ghiaccio Sappada

I luoghi per l’arrampicata sul ghiaccio a Sappada sono molti, infiniti. Ognuno con il suo grado di difficoltà e fascino.

Cascate e pareti di ghiaccio dalle più disparate caratteristiche. Luoghi selvaggi, dove l’avventura è garantita. Pareti in cui l’essenza dello scalatore è messa alla prova.

Le cascate a Sappada sono meta desiderata e frequentata da tutti i più grandi Ice Climber sin dagli anni ’80 e quest’anno, anche grazie al DolomIce Climbing Festival, sono diventate sempre più punto fermo per gli amanti della specialità.

Cascate di ghiaccio per l’arrampicata : cosa offre Sappada ?

Le condizioni delle cascate di ghiaccio a Sappada sono perfette e capaci di regalare emozione e adrenalina in uno scenario di rara bellezza.

Quest’anno le Guide Alpine della Scuola di Alpinismo e Scialpinismo hanno sostituito le soste di calata a più di 50 cascate rimpiazzando i vecchi punti di calata con soste a doppio fix e catena inox.

Un modo insomma per rendere ancor più bello e sicuro il “Fare Cascate” come dicono i veri esperti.

Cascate di ghiaccio per principianti

Le condizioni delle cascate di ghiaccio a Sappada e la loro varietà sono tali da rendere possibile e accessibile questo sport a tutti. Tra le cascate di ghiaccio per principianti a Sappada come non annoverare il “Massacro delle Caprette“, la “Diagonale” con il suo fondo sempre molto ghiacciato e spesso e i “Monotiri“, cascate tutte situate nella zona di Acquatona.

Per chi invece vuole provare l’avvicinamento con questa spettacolare disciplina può fare come me e andare con una Guida Alpina a “Le Cascatelle“.

Cascate di ghiaccio arrampicata per esperti

Sappada in tutto il suo splendore e bellezza è anche patria di alcune tra le più belle, tecniche ed affascinanti cascate di ghiaccio per esperti.

Lo dimostrano anche i campioni come Anna Torretta, Marco Milanese, Aaron Duroati e Daniel Ladurner che quest’anno hanno scelto Sappada e DolmIce Climbing Festival per i test dei nuovi materiali e i loro allenamenti.

Anonima Trentini” con i suoi passaggi tecnici, “Futura” scelta per la sua posizione solare e le bellissime lunghezze o ancora “L’Immortale colpisce ancora” con i caldeloni di terzo tipo e infine “Lo Specchio di Biancaneve” che con i suoi flussi “Verticali” e “Cascata di Florit” permette di arrivare ad una difficoltà IV+

Se sei alla ricerca di un posto per “fare cascate”, ramponi sotto i piedi, picozze alla mano e Sappada saprà regalarti emozioni e adrenalina.

E ricorda, come ha detto Mauro Corona, con il quale ho avuto il piacere e l’onore di arrampicare a “Le Cascatelle” (qui trovi la mia esperienza) con l’arrampicata sul ghiaccio (..)”sali una materia, una struttura, qualcosa che a primavera non ‘è più. Qualcosa che cambia. Qualcosa di unico, dove sei tu e la natura”(..)

Perchè infondo in montagna tutto è essenziale e nulla è superfluo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *