Come usare traccia GPX

come usare traccia gpx guida

Se sei un escursionista con poca esperienza o ti capita di andare in nuovi sentieri dovresti sapere come usare una traccia GPX per non perderti e seguire il percorso che ti sei prefissato.

Se stai leggendo questo articolo probabilmente sai già che una traccia GPX è un file che racchiude al suo interno dati georeferenziati che possono essere trasferiti tra dispositivi diversi.

Capire come usare una traccia GPX è molto interessante perchè questi permette di visualizzare informazioni su tracce, punti e percorsi definiti.

Per poter usare una traccia GPX hai bisogno di un dispositivo in grado di leggere i dati e convertirli in maniera visuale all’interno di una mappa.

Come usare una traccia GPX : i cellulari

I cellulari di ultima generazione sono in grado di leggere i file GPX ed è quindi possibile utilizzarli per le escursioni. Per usare una traccia GPX con il cellulare hai bisogno di un’applicazione in quanto le comuni Google Maps e Maps di iOS non sono in grado di farlo.

Nei vari marketplace, Android e iOS è possibile trovare numerose app ma, per la mia esperienza, voglio consigliarti Komoot.

Come usare una traccia GPX con Komoot

Prima di acquistare il mio Garmin Edge ho utilizzato tantissimo questa app per le mie uscite e viaggi in bici. Se hai trovato una traccia GPX di un percorso da seguire (anche su Vita in Avventura puoi scaricare le traccie GPX, scoprile qui) dovrai scaricarla dal sito (Strava o Vita in Avventura ad esempio) e caricarla su Komoot.

Scarica ed installa l’applicazione, registrati creando un profilo con Facebook o la tua email e vai in Tour > Importa e scegli il file GPX da importare ed il gioco è fatto.

Una volta che hai caricato la traccia vai in Profilo > Tour > Pianificati e puoi trovare tutti i tracciati caricati.

Clicca sopra il tour che desideri seguire e scegli “Avvia Navigazione” per far partire la traccia.

L’applicazione effettuerà la navigazione utilizzando il traffico dati del tuo piano tariffario. Questo significa che se ti trovi in una zona senza copertura non potrai seguire la traccia e la navigazione.

traccia gpx offline komoot

Per ovviare a questo problema è possibile acquistare le mappe per uso offline. Se vuoi, dall’app vai su Altro e scegli il pacchetto mappa che desideri acquistare o sblocca tutte le funzioni acquistando l’intero “pacchetto mondo“.

Come usare traccia GPX : i dispositivi di navigazione

L’alternativa all’uso del cellulare per usar le traccie GPX sono i dispositivi esterni che possono essere gli orologi sportivi come Garmin e Suunto, i navigatori Outoor e i Ciclocomputer.

Personalmente possiedo un Garmin Forerunner 645 che uso sia per la rilevazione delle mie attività sia per l’orientamento e la navigazione. Dotati di bussola e cartografia questi dispositivi nel loro piccolo permettono di ricevere una navigazione di percorso e, soprattutto, sono dotati della funzione, grazie alla bussola, di “Ritorno al punto di partenza”.

Per le uscite ed i viaggi in bici utilizzo un Garmin Edge 1030 che, olte a registrare i dati offre una cartografia più grande e completa.

Il caricamento di una traccia GPX è possibile farlo dal proprio cellulare o dal portale dedicato del produttore. Nell’articolo “Come caricare traccia GPX la guida completa” trovi la spiegazione passo passo di come fare.

Come usare traccia GPX : la prova sul campo

L’uso di una traccia GPX è facile e, una volta scaricata e trasferita sul dispositivo scelto, ti basterà avviarne la navigazione e seguire le indicazioni che ti vengono date.

I Cellulari

Questa soluzione, ideale per chi è alle prime uscite e non ha o non vuole investire su dispositivi esterni, permette di seguire la navigazione di qualsiasi traccia GPX. La problematica principale è la limitata durata della batteria. Se vuoi usare il telefono come navigatore va da se che devi ottimizzare al massimo le impostazioni disattivando WiFi, Bluethoot, notifiche e segnale dati (abilita la modalità aereo).

Nonostante questo però la resa non potrà essere elevata (parliamo, nel migliore dei casi, di 3/4 ore). Un must, se usi il cellulare come dispositivo, è l’acquisto di un power bank per ricaricare al volo il telefono e, se lo usi in bici, del supporto per manubrio.

Orologi

Trovo molto comodi e pratici gli orologi e personalmente non mi separo mai dal mio Forerunner 645. Mi permette di registrare ogni tipo di attività ma, soprattutto di orientarmi in condizioni poco piacevoli.

Grazie alla funzione “Ritorna a casa” sono riuscita a tornare al punto di partenza dopo essermi trovata in alta quota con un improvvisa situazione di nebbia non prevista.

La navigazione, provata su sterrati e anche all’estero è precisa ma non pratica. Lo schermo è piccolo e richiede di fare continui zoom.

Dispositivi di navigazione

La soluzione migliore è, a mio avviso, se si vuole seguire per intero una traccia GPX in bici o durante un trekking, sono i dispositivi di navigazione siano essi specifici per Outdoor o Ciclocomputer GPS come il mio Garmin Edge 1030 .

Lo schermo, grazie alle sue dimensioni permette di seguire facilmente e agevolmente la navigazione.

Come hai visto usare una traccia GPX è facile e alla portata di tutti. Ora non ti resta che scaricare la traccia, programmare la prossima uscita e partire. Ricorda di portare comunque sempre con te una cartina stampata e tenere, per emergenza, la traccia GPX caricata sul tuo dispositivo.

(3) Commenti

  1. Ilenia dice:

    Ottimo consiglio; non conoscevo questa possibilità. Il fatto di poter utilizzare l’applicazione da smartphone è molto utile anche se ho paura che in alcuni sentieri potrebbe non funzionare. In passato è capitato di perderci durante un’escursione: nulla di troppo grave, tranne che abbiamo allungato il percorso di diversi km…alla fine eravamo sfiniti.

  2. Non sono un escursionista ma prendo come superutili i tuoi consigli sui dispositivi di tracciamento. Sono davvero essenziali se Si decide di intraprendere percorsi naturalistici poco battuti, ma anche per chi come me, passeggiando sulla spiaggia, vuole vedere quante calorie brucia!

  3. Un mondo tutto nuovo per noi!! Mai sentito parlare di tracce GPX e grazie a questo articolo proveremo sicuramente un’app per cellulare alla nostra prossima escursione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.